Add a cover

General information  

Links  

Alias  

  • Marchand Nancy

Ratings

This media has not been rated yet.
Be the first one!

To rate this media or to interact with your friends, create a free mediatly account. You'll also be able to collaborate with our growing community and make it you digital entertainment center.

Friends who like

Sign up to see which of your friends like this.

Linked media  

Linking media

Mediatly © 2013

Mediatly, The multimedia social network

Discover new movies and TV shows to watch, novels or comics to read, music to hear and games to play thanks to your friends. It's fast, free, simple and enjoyable!
To start discover a new world, Sign up for free

  
Nancy Marchand (1928)

This version of the card is from another language than your preferences.

Type :  

  Summary  

 carriera
Nancy Marchand debuttò a Broadway nel 1951, recitando in dozzine di copioni teatrali, molti dei quali di Shakespeare.
Venne nominata al Tony Award per il ruolo principale nella commedia BlackComedy/White Lies di Peter Shaffer nel 1967 e vinse un Drama Desk Award per Morning's at Seven, dopo quattro candidature.

Al cinema compare in ruoli secondari in alcune produzioni di non eccelso livello, mentre diviene un volto noto sul piccolo schermo negli anni della maturità, grazie all'importante ruolo dell'editrice autoritaria Margaret Pynchon in Lou Grant, performance che le fa vincere ben 4 Emmy Awards come attrice non protagonista.
La Marchand compare in ben 109 episodi della serie.

  Biography  

 carriera
Nancy Marchand debuttò a Broadway nel 1951, recitando in dozzine di copioni teatrali, molti dei quali di Shakespeare.
Venne nominata al Tony Award per il ruolo principale nella commedia BlackComedy/White Lies di Peter Shaffer nel 1967 e vinse un Drama Desk Award per Morning's at Seven, dopo quattro candidature.

Al cinema compare in ruoli secondari in alcune produzioni di non eccelso livello, mentre diviene un volto noto sul piccolo schermo negli anni della maturità, grazie all'importante ruolo dell'editrice autoritaria Margaret Pynchon in Lou Grant, performance che le fa vincere ben 4 Emmy Awards come attrice non protagonista.
La Marchand compare in ben 109 episodi della serie.

Dopo alcuni anni di ruoli secondari fra cinema e soprattutto televisione (tra cui un episodio di Law & Order nel 1992) viene riscoperta dallo sceneggiatore David Chase nel 1999, che le cuce addosso il personaggio di Livia Soprano, la matriarca dell'omonima celebre serie televisiva dell'HBO, I Soprano.
Per due stagioni la Marchand tratteggia un personaggio spietato, cinico, nichilista:
la sua caratterizzazione è magnetica e originalissima e gioca sull'ambiguità fra il suo fisico (è magra, invecchiata, trasandata) e una prossemica fatta di movimenti lenti, lo sguardo truce, le parole soppesate e taglienti.
Per questo ruolo vince nel 2000 il Golden Globe Award come attrice non protagonista.
Appare brevemente anche nella terza stagione della serie, ma si tratta di una post-produzione: l'attrice era morta di enfisema, dopo una lunga malattia.

Show more

  Played TV shows  

  Crew    

  Companies    

  Photos    

  Videos  

  Press reviews    

  User reviews

  Sources

Whole or part of the information contained in this card come from the Wikipedia article "Nancy Marchand", licensed under CC-BY-SA full list of contributors here.